Capralba, i Fontanili

Capralba (Cr) – Parco dei Fontanili – in data: 31.10.2020.
Capralba itinerario, pedonale/ciclabile tra i fontanili.

Un itinerario che si può autonomamente gestire tra i fontanili presenti sul territorio Comunale. Da un minimo di un paio d’ore ad una giornata.

Una risorgiva, o fontanile, è una sorgente di acqua dolce a volte di origine naturale, ma più spesso scavata dall’uomo. Tipica della pianura padana ed in particolare in una zona denominata ” Fascia dei Fontanili ”. Questa area geografica è collocata in gran parte, a nord le fiume Po. Dal Piemonte al Veneto, con la presenza di ampie zone anche in Friuli.
Il nome risorgiva è preferibile quando l’affioramento è naturale, mentre si parla di fontanile quando la sorgente è di origine antropica, ovvero con l’intervento dell’uomo. La sovrapposizione dei due termini deriva dal fatto che spesso i fontanili venivano scavati in aree già interessate da risorgive.

Capralba (Cr) – Fontanile Fontanone

I Fontanili sono spesso ricchi di vegetazione acquatica, sia all’origine della risorgiva, che nel letto della stessa. Per questo, il deflusso delle acque, richiede interventi periodici di manutenzione e rimozione della vegetazione in eccesso.

Vegetazione in eccesso, nel letto del fontanile

Al tempo stesso ne costituisce uno degli elementi di pregio. La vegetazione fitta, la presenza di acqua sorgiva, generalmente di ottima qualità, che mantiene una temperatura pressoché costante, fra i 9 e i 12 C° per tutto l’anno, costituiscono degli ambienti rari molto adatti alla vita di innumerevoli forme di vita animale; i fontanili erano e sono tuttora, potenzialmente, delle zone di riproduzione e di ripopolamento naturale dei pesci delle acque correnti.

Capralba (Cr) – Il fontanile Fontanone, le polle di acqua risorgiva nel letto del fontanile.

L’area che ho visitato è parte del Parco del Fiume Tormo, collocata prevalentemente in provincia di Cremona. In particolare ho camminato qualche ora nella zona del piccolo comune di Capralba (Cr), dove vi è una grande quantità di piccoli e grandi fontanili. Ne ho visitati 6 ma sono sicuramente oltre 15. Anche se non tutti facilmente raggiungibili. L’ubicazione dei fontanili non è così semplice da trovare, per chi come me non conosce la zona approfonditamente. In ogni caso mi sono fatto un’idea precisa di cosa siano, e come vengano ancora oggi utilizzati in agricoltura, ed anche studiati per analizzare la qualità delle acque.

Nel territorio del Parco del fiume Tormo, sono circa un centinaio i fontanili ancora attivi. Oggi, grazie all’impegno delle amministrazioni comunali ed il costante e prezioso lavoro dei volontari, è possibile ammirare e visitare alcuni fontanili salvaguardati e riportati al loro aspetto originale.

In conclusione per chi ama la natura, e vuole vedere qualcosa di diverso rispetto al solito. Un fenomeno naturale diffuso, ma non molto conosciuto. Qualcosa di particolare e tutto sommato unico, bene questa passeggiata é quando di meglio ci si possa aspettare. Relax, natura, acqua, verde…

Per maggiori approfondimenti vi lascio il link, alla pagine del sito del ” Parco del Tormo ” – http://www.parcodeltormo.it/i-fontanili

Mio suggerimento/parere in merito: ” CONSIGLIATO


Ti potrebbe piacere...